Il Generatore di Tensione esce con il suo primo brano : Parole sterili

Il gruppo, formato da 5 ragazzi bolognesi dai 20 ai 23 anni, propone canzoni nelle quali si mescolano le melodie del cantautorato o "pop d'autore" come dir si voglia, la schiettezza dell'indie e un rap che guarda alla poesia orale. Le due voci, quella principale di Roberto Comastri e quella rap di Simone Parazzoli (anche autore e chitarrista) si muovono e si incastrano in una produzione eterogenea che evolve la tipica realizzazionepop verso l'elettronica e le sonorità anglo-americane.

L'unione delle soluzioni armoniche con le melodie, a tratti tipicamente italiane, fa sì che il risultato sia un incontro riuscito e speciale tra generi musicali con scelte di indirizzi diversi che rendono il lavoro eclettico e sorprendente. ll Generatore di Tensione vede la parola come una conquista, il frutto di una ricerca, che, incardinata e fondamentale nella canzone, suggerisce una riflessione sui temi della precarietà, della solitudine e della difficoltà di comunicare dei nostri giorni. La band canta di un "io" e di un "tu" e li guarda agire in un contesto sociale che ne condiziona i pensieri e le emozioni.

In virtù della legge di Ohm, se si collegassero i poli di un generatore di tensione ad un cortocircuito si produrrebbe un flusso di corrente infinito.

Il Generatore Di Tensione, gruppo esordiente, pubblicherà tre singoli con relativi videoclip.

Il primo brano è in uscita il 17 maggio 2019 e si intitola "Parole sterili".

 “ Voglio farti conoscere il punto cieco delle apparenze” : Parole sterili è la ricerca di un senso oltre le parole.

Il videoclip che da le immagini al brano - realizzato da ONN creators gruppo di giovani videomaker è un pianosequenza che ripercorre gli attimi di una esistenza con un finale che buca la narrazione.

La formazione è composta da:

Roberto Comastri – voce
Simone Parazzoli - voce e chitarra
Daniele Dovesi - piano e tastiere
Giacomo Neri – batteria
Andrea Vandini - basso

 

 

 

Ascolta la voce di Lucio nel brano inedito STARTER!

...e non perderti la nuova raccolta DUVUDUBÀ!

Scopri di più!

Come è profondo il mare

A 40 anni dalla sua pubblicazione abbiamo reso omaggio ad uno dei più importanti album della storia della musica italiana: “Come è profondo il mare” 

Una serata indimenticabile al Teatro del Navile di Bologna, organizzata da Paolo Piermattei, cantautore, musicista nonché stretto collaboratore di Lucio Dalla, che ha visto la partecipazione di giovani talenti e cari amici dell’artista bolognese.

Non perdetevi tutti i live della serata!

Alla Finestra

Apriamo le finestre della Pressing Line a cantautori, interpreti e musicisti, che vogliano far vedere o ascoltare le proprie esibizioni video o registrazioni audio. Gli artisti più votati del mese avranno uno spazio dedicato per farsi conoscere e illustrare al meglio il proprio progetto musicale/artistico.

VOTA il tuo artista preferito!